Proclamati a Roma i vincitori del “Nobel” per l’Innovazione dei Farmaci e per la Ricerca Farmacologica

Il 20 giugno 2024 si è tenuta a Roma presso l’hotel Parco dei Principi la cerimonia finale del prestigioso Prix Galien Italia, un’iniziativa nata in Francia negli anni ’70 e oggi considerata alla stregua di un “Premio Nobel” in campo farmaceutico.

I FARMACI VINCITORI E LE MENZIONI SPECIALI

Il Professore Emerito Pierluigi Canonico, presidente del Comitato indipendente di Esperti che si è occupato delle valutazioni, ha dichiarato “Oltre al suo impatto sulla ricerca e l’innovazione, il Prix Galien ha svolto un ruolo fondamentale nel migliorare l’accesso alle terapie per i pazienti. Riconoscendo e premiando la ricerca che ha il potenziale per migliorare gli esiti dei pazienti, il Prix Galien ha contribuito a promuovere lo sviluppo di nuovi trattamenti e terapie più efficaci, sicuri e accessibili. Il premio ha anche concorso a sensibilizzare la comunità scientifica sull’importanza della cura centrata sul paziente e sulla necessità che gli operatori sanitari tengano conto delle esigenze e delle preferenze dei pazienti nelle loro decisioni”.

L’edizione 2024 ha riconosciuto premi a farmaci in 7 categorie (sintesi chimica, biologici, orfani, terapie avanzate-ATMP, vaccini, chimico-biotecnologici, Real World Evidence).

FARMACI VINCITORI PER CATEGORIA

  • SINTESI CHIMICA: IVOSIDENIB (TIBSOVO) – SERVIER
  • BIOLOGICO: GLOFITAMAB (COLUMVI) – ROCHE
  • ORFANO: BLINATUMOMAB – AMGEN
  • VACCINI: VACCINO ANTI-PNEUMOCOCCO (VAXNEUVANCE) – MSD
  • MEDICINALI PER TERAPIA AVANZATA (ATMP): TABELECLEUCEL – PIERRE FABRE
  • CHIMICO-BIOTECNOLOGICO: TRASTUZUMAB DERUXTECAN (ENHERTU) – DAIICHI SANKYO/ASTRA ZENECA
  • REAL WORLD EVIDENCE (RWE): PEMBROLIZUMAB – MSD

LE MENZIONI SPECIALI PER CATEGORIA

  • SINTESI CHIMICA: DAPAGLIFOZIN (FORXIGA) – ASTRA ZENECA
  • ORFANO: TEBENTAFUSP (KIMMTRAK) – IMMUNOCORE

Le premiazioni del Prix Galien Italia hanno avuto luogo nel corso della Cena di Gala, successivamente alla proclamazione dei vincitori del Prix Galien International.

Per maggiori informazioni sull’Award International, si rimanda al sito della Galien Foundation https://www.galienfoundation.org/prix-galien-international


RICERCATORI PREMIATI

Ancora il Professor Canonico: “Il Prix Galien ha svolto un ruolo fondamentale nel promuovere una cultura di eccellenza nella ricerca farmacologica in Italia. Il premio ha costantemente riconosciuto e celebrato i contributi eccezionali dei ricercatori, clinici e professionisti italiani, che hanno compiuto progressi significativi nell’avanzamento della comprensione dei meccanismi delle malattie e nello sviluppo di nuove strategie terapeutiche. Il Prix Galien ha inoltre favorito la collaborazione e la condivisione di conoscenze tra i ricercatori italiani, creando un senso di comunità e cooperazione che ha contribuito in modo determinante al progresso nel campo”.

Il Prix Galien Italia ha assegnato tre borse di 3.000 euro a giovani ricercatori che svolgono la loro attività in Italia: sono stati premiati lavori di ricerca traslazionale, preclinica e clinica in ambito farmacologico.

CATEGORIA: RICERCA TRASLAZIONALE

VINCITRICE: PAOLA MANTUANO

Dipartimento di Farmacia – Scienze del Farmaco, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

CATEGORIA: RICERCA PRECLINICA

VINCITRICE: GIORGIA COLOMBO

Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, Università del Piemonte Orientale, Novara

CATEGORIA: RICERCA CLINICA

VINCITRICE: MILO GATTI

Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Farmacologia e Farmacologia Clinica Dipartimento gestione integrata del rischio infettivo – IRCCS Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna.

Log in with your credentials

Forgot your details?